martedì 6 dicembre 2016

Dani e Gabri

IMG_5267
E poi succede che decidi di sposarti e scegli un mese d’inverno, pensando tra l’altro di essere una delle poche ma in realtà scoprendo che non è poi così inusuale il matrimonio in un giorno freddo dell’anno.
Essere una cartolaia con a disposizione carta di ogni tipo, avere una socia più creativa di me, ha fatto sì che quelle che erano solo idee strampalate potessero diventare l’anima di un progetto realizzabile.
Il colore poteva essere l’azzurro, da sempre il mio preferito. Lo sposo aveva due “tocchi” da aggiungere : i bottoni e la sua passione per le stelle. Spulciando qua e là abbiamo iniziato a trovare qualche spunto e così abbiamo creato una partecipazione a puzzle, ebbene sì l’invito era un piccolo puzzle vero e proprio da ricomporre.
Abbiamo scelto di consegnare ad ogni invitato (o coppia o famiglia) una scatoletta di latta con una fascetta in carta avana personalizzata con timbrati i nomi.
Che ridere vedere i nostri amici tutti impegnati a fare a gara a chi riusciva per primo a mettere i pezzi nell’ordine giusto!
Fierasposi-5338
E poi è arrivato il momento di decidere i fiori in chiesa e il bouquet… e non ci è voluto molto a prendere la decisione: li vogliamo di carta! Il fiore che più ci piaceva assomigliava ad un’ortensia .. nelle tonalità dell’azzurro e dell’avorio. Qualche spennellata di acquarello e il gioco era fatto.
IMG_5516
IMG_5517
IMG_5536
Per il bouquet mi sono innamorata fin da subito della versione “fiore unico” col gambo lungo, semplice ma impreziosito da un tocco centrale di vecchia stoffa azzurra.
IMG_5285
IMG_5684
Qualche altra chicca : il cuscino porta fedi in carta, il tableau con le costellazioni, i centrotavola con una cornice di cartone , un po’ di stelle di carta punzonate a mano e anche qui un piccolo fiore di carta.
IMG_5453
Fierasposi-5344
IMG_6443
Non potendo utilizzare i fiori di carta per i fiocchi delle auto abbiamo optato per modellare dei sacchetti in plastica colorati con un risultato niente male. Gli invitati piacevolmente colpiti dagli addobbi in chiesa tutti in carta non hanno meno apprezzato i monoporzione di “una manciata di riso e di stelle” che hanno trovato sui libretti della messa: una cannuccia riempita di riso e stelline di carta, chiusa a mano da un filo di lana già pronta per il momento dell’uscita degli sposi.
Fierasposi-5340
Insomma… un matrimonio che ….
“finchè le stelle saranno in cielo” ci porteremo nel cuore.



















SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Created by pipdig | Graphic design customized by Sara Bardelli | Labussandri snc di Baldrighi Katia e Castagnetti Daniela, Via Don Borea 25/27 - 29122 Piacenza | P.IVA 01588630333 | Mail labussandri@gmail.com | Tel/fax 0523.590760 | Whatsapp 3291486752 | LOGIN | Privacy & cookie policy